mail unicampaniaunicampania webcerca

    Adriana ROSSI

    Insegnamento di DISEGNO

    Corso di laurea in INGEGNERIA CIVILE - EDILE - AMBIENTALE

    SSD: ICAR/17

    CFU: 6,00

    ORE PER UNITÀ DIDATTICA: 48,00

    Periodo di Erogazione: Primo Semestre

    Italiano

    Lingua di insegnamento

    ITALIANO

    Contenuti

    Due le questioni principali messe a tema:

    1. la teoria della geometria proiettiva riferita ai metodi di rappresentazione grafica e precisamente:
    a. al metodo delle doppie proiezioni ortogonali (piante e prospetti/sezioni verticali associate);
    b. il metodo delle proiezioni parallele (assonometrie oblique e ortogonali):
    c. il metodo delle proiezioni centrali (cenni di prospettiva per schizzi di studio).
    2. strumenti e norme tecniche per la comunicazione di un elementare manufatto edile e/o civile-ambientale.

    Testi di riferimento

    Si raccomanda la consultazione di almeno un “Manuale di disegno i Disegno”. Si suggerisce: Docci M., Maestri, D., Gaiani M., 2011. "Scienza del disegno". Torino: Città Studi. Esempi di tavole grafiche (elaborati) sono contenute nel testo:
    Rossi, A. 2014. "I Cad", Napoli: ESA. Di accesso libero online.universita.zanichelli.it/carfagni |
    Carfagni M Governi L. Furferi R. Volpe Y. 2015. "Esercizi di disegno", Bologna Zanichelli.
    Per la costruzione dell’Assonometria isometrica si veda: https://m.youtube.com/watch?v=n02Ia1tt7Vk. Argomenti specifici possono essere Approfonditi in:
    - Migliari, R. 2003. "Geometria dei modelli". Roma: Edizioni Kappa
    - Bartoline GR. Wibe Eric N. et al. 2002. "Fondamenti di comunicazione Grafica". Milano: Mc Graw-Hill.
    - Docci, M. 1996. Migliari, R. "Scienza della Rappresentazione". Roma: NIS 1996
    - UNI, "Disegno Tecnico". Linguaggio e metodi di rappresentazione in edilizia. 2006
    Letture consigliate saranno suggerite in itinere.

    Obiettivi formativi

    Fornire i criteri di ricerca geometrica, i principi normativi e le tecniche di rappresentazione necessarie a decrivere un elementare manufatto ingegneristico in funzione della scala grafica prescelta, è l’obiettivo principal dell’insegnamento. Segue l'acquisizione di un linguaggio tecnico specifico e la consapevolezza della critica che l’insegnamento univrsitario impone.

    Prerequisiti

    Conoscenza dei contenuti minimi garantiti dai programmi di scuola secondaria.

    Metodologie didattiche

    Lezioni frontali indirizzeranno allo studio individuale. Esercitazioni guidate affiancheranno l’apprendimento mentre seminari e conferenze solleciteranno l’interesse per la materia attraverso l'erogazione di affondi tematici.
    É vivamente consigliata la frequenza: l’organizzazione delle attività e la disponibilità del docente garantiranno, durante la durata del corso, il supporto necessario all'elaborazione delle applicazioni concordate.

    Metodi di valutazione

    Sono previsti cicli di lavoro consecutivo. Le esercitazioni guidate (riviste con studio individuale e consegnate nelle date concordate), unitamente agli esiti delle prove intercorso, permetteranno una valutazione in itinere. Per l’attribuzione dei crediti sarà, tuttavia, necessario sostenere l’esame finale.
    Tre prove intercorso accerteranno il raggiungimento degli obiettivi minimi.Ogni prova consiste:
    a) consegna degli elaborati concordati;
    b) elaborato grafico in aula (cfr. moduli didattici trattati nelle settimane precedenti);
    c) due domande a cui rispondere per orale o scritta.
    Ad ogni prova si attribuirà un voto in trentesimi il cui peso sarà pari a 1/4 della valutazione finale totale. Durante il colloquio finale (esame) ciascun studente sarà invitato a presentare il lavoro d’anno attraverso il quale esporre la propria esperienza formativa in relazione ai contenuti e agli obiettivi preposti.

    Per coloro che non abbiano frequentato o che non avessero raggiunto il numero di presenze minimo (il 70%) oppure che non avessero superato con esito positivo la prova finale al termine del corso, dovranno tutti e indistintamente, sostenere una prova grafica di accesso all'esame orale. Potranno prenotarsi allaprova grafica solamente coloro che saranno in possesso degli elaborati di cui all'elenco dell’esercitazioni svolte.

    Altre informazioni

    Date delle prove intercorso:
    I_29 ottobre 2019
    II_26 novembre 2019
    III_17 dicembre 2019
    Visiting professor: Daniel Martín-Fuentes- UPV TS Erasmus Plus parteciperanno ai workscop con contributi teorici e pratici.Saranno fornite dal sito docente slides utilizzate durante le lezioni; e altri materiali materiale audiovisivo di supporto in
    http://www.ingegneria.unicampania.it/dipartimento/docenti/214-rossiadriana

    Programma del corso

     Perché disegnare
     Forma e struttura formale
     Il rilievo diretto come approccio alla cultura dell’edificare
     dalla logica euclidea alla logica descrittiva
     introduzione ai metodi di rappresentazione:
    -1 il metodo delle doppie proiezioni ortogonali (piante e prospetti-sezioni verticale associate)
    -2. metodo delle proiezioni parallele (assonometrie)
    -3. metodo delle proiezioni centrali (prospettive)
     introduzione ai modelli digitali

    English

    Teaching language

    Italian

    Contents

    Two main issues are dealt with in the course:

    1. The scientific fundamentals of representation, i.e. the theory and descriptive geometry applications with reference to three of the four methods of graphic model representations:
    a) double orthogonal projections (plans and associated elevations-sections);
    b) oblique parallel and or orthogonal (axonomerty) projections.
    c) central projections (perspectives).
    2. Communication techniques of a simple construction, civil building or environmental artifact.

    Textbook

    A ”Guide” (currently in preparation) will be available on the professor’s personal site.
    The consultation of at least one Drawing Manual is strongly recommended. Amongst the many available: Docci, M., Maestri, D., Gaiani M., 2011. Scienza del disegno. Torino: Città Studi.
    Specific topics can be explored in:
    - Migliari, R. 2003. Geometriadeimodelli. Roma: Edizioni Kappa
    - Bartoline GR. Wibe Eric N. et al. 2002. Fondamenti di comunicazioneGrafica. Milano: Mc Graw-Hill.
    - Docci, M. 1996. Migliari, R. ScienzadellaRappresentazione. Roma: NIS 199
    - UNI, DisegnoTecnico. Linguaggio e metodi di rappresentazione in edilizia. 2006.
    Other reading materials will be suggested during the course.

    Training objectives

    The main aim of the course is to provide the criteria of geometric research, the principles and representation techniques needed to describe a basic engineering artifact according to the chosen graphic scale.
    Additional aims include acquisition of specific technical language and the awareness of the operational critique

    Prerequisite

    Secondary school minimum subject knowledge.

    Teaching methods

    Lectures will provide the template for self study. Guided practice sessions will be integrated with seminars and conferences to attract interest and motivate the learners to probe further.
    Attendance is strongly recommended.
    Support in the implementation of the applications will be guaranteed thanks to specifically planned activities, tutorials and the professor’s personal commitment.

    Evaluation methods

    Consecutive work cycles have been planned.
    The guided practice sessions (integrated with the self study and the homework assignments to be handed in at pre-set dates) and the course tests will provide in progress assessment and indication pertaining to the need for remedial measures.Students are allocated the credits after successfully sitting the final examination.There will be 3 course tests to ascertain the achievement following objectives:
    Each test consists in:
    a) delivery of the agreed documents;
    b) graphic design (see teaching modules treated in previous weeks);;
    c) students will be asked two l questions to be answered orally.
    Students who have not attended at all, those who have not met the 70% attendance requirement and those who have not passed the end of course test, will be required to sit a drawing test to be admitted to the oral examination.The drawing test can be booked only if all of the course assignments have been completed.

    The student will be given a mark out of 30 which will be one third of the total
    final assessment. During the final examination students will have to demonstrate their knowledge and critical understanding of theories and methods and the ability to present their work coherently.

    Others

    Course test dates
    I the 29rd of October
    II the 26th of November
    III the 17th of December
    Lesson and Slides and Supplementary materials will be made available. Audio visuals and videos will be accessible at: http://www.ingegneria.unicampania.it/dipartimento/docenti/214-rossiadriana.
    Seminars held by Visiting professors and Visiting scientist have been planned and tutorials have been scheduled. All other required support will be offered on demand by the professor during office hours.

    Course Syllabus

     why draw ?
     form and formal structure
     the direct survey as an approach to building culture
     from euclidean logic to descriptive logic
     introduction to representation methods:
    - the method of the double orthogonal projections (plans and associtated elevations–sections);
    - the method of the parallel projections (axonometries)
    - the method of the central projections (perspectives)
     introduction to digital models

    facebook logoinstagram buttonyoutube logotype