mail unicampaniaunicampania webcerca

    Lorenzo CAPOBIANCO

    Insegnamento di AMBIENTAZIONE PER LA MODA

    Corso di laurea in DESIGN PER LA MODA

    SSD: ICAR/14

    CFU: 12,00

    ORE PER UNITÀ DIDATTICA: 96,00

    Periodo di Erogazione: Primo Quadrimestre

    Italiano

    Lingua di insegnamento

    ITALIANO

    Contenuti

    Il Corso si articola in lezioni teoriche, di carattere generale e monografico, e in una fase operativa (progettuale) che sarà svolta singolarmente o in gruppo da ogni studente anche attraverso attività ed esercitazioni laboratoriali.
    La parte teorica ha una valenza operativa ed è finalizzata alla comprensione delle tecniche e delle metodologie compositive e costituiranno il fondamento conoscitivo per il successivo svolgimento delle esercitazioni progettuali e del tema d'anno. Quest’ultimo riguarderà la progettazione di una ambientazione per la moda.

    Testi di riferimento

    Barthes R., Sistema della Moda, Torino, Einaudi, 1970;
    San Pietro S., Nuovi allestimenti in Italia. Ediz. italiana e inglese, L’Archivolto, 1999;Maeda T., Designer's Compact Shops in Japan: A Selection of 100 Projects, Graphic Sha Pub Co, Milano, 2007;
    AA.VV., Il colore nell'architettura e nel design, Logos, 2010;

    Obiettivi formativi

    Obiettivo del corso è l’acquisizione da parte dello studente di alcuni fondamenti teorici e pratici della disciplina architettonica in riferimento alle pratiche di allestimento scenografico in relazione alle diverse scale dell’ambiente architettonico. Obiettivo del corso è quindi la trasmissione dei principi della composizione architettonica e degli strumenti culturali e tecnici per l’organizzazione e la configurazione del progetto di ambientazione per la moda.

    Prerequisiti

    Conoscenza dei fondamenti di geometria descrittiva, del disegno e del disegno assistito.

    Metodologie didattiche

    Il corso sarà articolato in lezioni frontali in cui si affronteranno gli aspetti teorici della disciplina e in esercitazioni in cui gli studenti lavoreranno sia ad esercitazioni intermedie che alla redazione del progetto relativo al tema d'anno. Il lavoro può essere svolto in gruppo di massimo tre studenti.

    Metodi di valutazione

    La verifica dell’apprendimento (raggiungimento degli obiettivi formativi) dei contenuti trasmessi durante il corso, avverrà attraverso lo svolgimento di esercitazioni pratiche, da svolgere in gruppo di massimo tre studenti, preliminari alla stesura della prova finale. Tale prova, da svolgersi a conclusione del Corso e rispetto alla quale le esercitazioni sono propedeutiche, consisterà in un colloquio orale e nella successiva discussione della prova pratica (progetto). Le esercitazioni consisteranno nell’analisi di alcuni degli spazi e dei differenti contesti potenzialmente oggetto di un progetto di allestimento, o ambientazione per la moda. La parte orale dell’esame finale, invece, riguarderà sia i contenuti trasmessi attraverso le lezioni teoriche che alcuni testi selezionati dalla bibliografia di riferimento. La parte pratica della prova d’esame, infine, sarà verificata attraverso la valutazione del progetto di ambientazione assegnato da presentare attraverso un book, una eventuale maquette e una presentazione digitale in formato ppt.

    Altre informazioni

    Nel corso delle lezioni saranno utilizzate presentazioni multimediali i cui contenuti verranno poi messi a disposizione degli studenti.

    Programma del corso

    Le lezioni teoriche muoveranno dall’analisi dei temi teorici e concettuali legati alle attività di allestimento e ambientazione per la moda, anche in riferimento alle diverse scale e caratteristiche dello spazio architettonico. Nella vorticosa e automatica germinazione di immagini e di messaggi che segna l’accelerarsi di un processo di modificazione continua della città contemporanea, la funzione essenziale e più frequentemente messa in opera dal prospettarsi delle nuove “tipologie” studiate durante lo svolgimento del corso, è quella della fruizione generalizzata e diffusa di spazi di consumo all’interno di una logica produttivistica e aleatoria: il tema dell’effimero si sovrappone alla istanza del permanente offrendo al progetto nuovi strumenti non convenzionali. Tra i temi legati alle attività di allestimento e ambientazione, particolare rilievo sarà dato a quelli del rapporto tra spazio e movimento nella percezione dello spazio architettonico e della sospensione del linguaggio. L’ambientazione per la moda, così, può divenire uno strumento espressivo che da voce alle istanze sociali, culturali e politiche della contemporaneità. Il progetto sarà orientato alla definizione di nuovi scenari per la comunicazione del prodotto in riferimento sia ad eventi performativi che di presentazione (temporanea, permanente o immateriale) dell’oggetto di moda.

    English

    Teaching language

    Italian

    Contents

    The course is divided into theoretical lessons, of a general and monographic nature, and in an operational (planning) phase that will be carried out individually or in groups by each student also through laboratory activities and exercises.
    The theoretical part has an operational value and is aimed at understanding the compositional techniques and methodologies and will constitute the cognitive foundation for the subsequent development of the design exercises and the theme of the year. The latter will concern the design of a setting for fashion.

    Textbook

    Barthes R., Sistema della Moda, Torino, Einaudi, 1970;
    San Pietro S., Nuovi allestimenti in Italia. Ediz. italiana e inglese, L’Archivolto, 1999;Maeda T., Designer's Compact Shops in Japan: A Selection of 100 Projects, Graphic Sha Pub Co, Milano, 2007;
    AA.VV., Il colore nell'architettura e nel design, Logos, 2010;

    Training objectives

    The aim of the course is the acquisition by the student of some theoretical and practical foundations of the architectural discipline with reference to the scenographic set-up practices in relation to the different scales of the architectural environment. The aim of the course is therefore the transmission of the principles of architectural composition and of cultural and technical tools for the organization and configuration of the setting for the fashion environment.

    Prerequisite

    Knowledge of the fundamentals of descriptive geometry, drawing and assisted drawing.

    Teaching methods

    The course will be articulated in lectures in which the theoretical aspects of the discipline will be addressed and in exercises in which the students will work both in intermediate exercises and in the preparation of the project related to the theme of the year. The work can be done in groups of up to three students.

    Evaluation methods

    The verification of the learning (achievement of the educational objectives) of the contents transmitted during the course, will take place through the performance of practical exercises, to be carried out in groups of maximum three students, preliminary to the drafting of the final exam. This test, to be carried out at the end of the course and with respect to which the exercises are preparatory, will consist of an oral interview and the subsequent discussion of the practical test (project). The exercises will consist in the analysis of some of the spaces and of the different contexts potentially subject of an exhibition design, or setting for fashion. The oral part of the final exam, instead, will cover both the contents transmitted through the theoretical lessons and some texts selected from the reference bibliography. Finally, the practical part of the exam will be verified through the evaluation of the assigned setting project to be presented through a book, a possible maquette and a digital presentation in ppt format.

    Others

    During the lessons, multimedia presentations will be used, the contents of which will then be made available to the students.

    Course Syllabus

    The theoretical lessons will move from the analysis of theoretical and conceptual themes related to the activities of setting up and setting for fashion, also in reference to the different scales and characteristics of the architectural space. In the swirling and automatic germination of images and messages that mark the acceleration of a process of continuous modification of the contemporary city, the essential function and more frequently implemented by the prospect of new "types" studied during the course, is that of the generalized and widespread use of consumption spaces within a productivistic and random logic: the theme of the ephemeral overlaps with the instance of the permanent offering new unconventional instruments to the project. Among the issues related to the activities of setting up and setting, particular emphasis will be given to those of the relationship between space and movement in the perception of architectural space and the suspension of language. The setting for fashion, thus, can become an expressive tool that gives voice to the contemporary social, cultural and political needs. The project will focus on the definition of new scenarios for the communication of the product with reference to both performance events and the presentation (temporary, permanent or intangible) of the fashion object.

    facebook logoinstagram buttonyoutube logotype