mail unicampaniaunicampania webcerca

    Renata VALENTE

    Insegnamento di ENVIRONMENTAL DESIGN

    Corso di laurea magistrale in DESIGN PER L'INNOVAZIONE

    SSD: ICAR/12

    CFU: 8,00

    ORE PER UNITÀ DIDATTICA: 64,00

    Periodo di Erogazione: Primo Quadrimestre

    Italiano

    Lingua di insegnamento

    Italiano

    Contenuti

    Nell'insegnamento si affronta il tema del progetto degli spazi aperti attraverso lo studio di sistemi appropriati che possano esaltare le qualità performative dei luoghi, ovvero quelle che consentono di mettere le persone in relazione tra di loro e con il luogo che abitano.
    In seguito alla sperimentazione di metodiche di lettura ambientale del contesto, necessarie e complementari alla formazione classica della figura del designer, gli studenti saranno sollecitati a descrivere la propria interpretazione del sito, anche alla luce dello studio della bibliografia di riferimento presentata di volta in volta alle lezioni.

    Testi di riferimento

    Testi obbligatori: R. Valente, Environmental Design, Liguori editore, Napoli 2010.
    A. Bosco, S. Rinaldi, R. Valente, Strumenti per il progetto di microlandscape urbano Design Tools in Urban Microlandscape, Alinea editore, Firenze 2012;

    Testi consigliati: Clement G., Il Manifesto del Terzo Paesaggio, Quodlibet edizioni;
    F. La Rocca, R. Valente, (a cura di) Lo sguardo e l’identità Riflessioni sul sistema dei luoghi e degli oggetti, Alinea Firenze 2008;
    Durante il corso saranno forniti ulteriori specifici riferimenti bibliografici.
    Specifici riferimenti saranno forniti a studenti stranieri o non frequentanti.

    Obiettivi formativi

    Con l'insegnamento ci si propone di:
    - fornire strumenti evoluti di metodo per governare in chiave eco-sostenibile il processo progettuale di riqualificazione dello spazio aperto nelle fasi di analisi, progetto e realizzazione;
    - rendere gli studenti tecnicamente consapevoli delle problematiche e delle tecnologie che intervengono nel processo di riqualificazione dell’ambiente esterno;
    - prepararli a governare le opportune modalità di presentazione delle proposte di progetto.
    Possedendo già concetti applicativi di progettazione sostenibile del prodotto, gli studenti saranno in grado di organizzare sistemi composti da diversi elementi, concepiti al fine di generare spazi aperti dalle prestazioni elevate e molteplici.
    1) Al termine del corso, lo studente deve: conoscere i principi della progettazione ecocompatibile, saper progettare manufatti dal controllato impatto sull'ambiente urbano, saper descrivere il processo progettuale nelle sue fasi caratteristiche, possedendo i quindi contenuti minimi sul concetto di ecosistema urbano e della progettazione integrata e complessa, essendo in grado di compiere un'analisi ambientale speditiva di un sito di studio per individuare criticità e potenzialità.
    2) L’insegnamento si prefigge di fornire capacità di elaborare progetti ambientalmente compatibili e pertanto è finalizzato a un percorso formativo al termine del quale lo studente potrà individuare strategie di progetto appropriate a specifiche condizioni di riferimento.

    Prerequisiti

    Ogni studente dovrà avere, in ingresso, nozioni di disegno tecnico, CAD, fotoritocco. Dovrà inoltre conoscere principi di eco design ed attitudine all’osservazione dell’ambiente costruito e naturale, oltre a conoscenze e capacità di impostazione di istruttorie di ricerca e presentazione delle stesse.

    Metodologie didattiche

    Somministrazione di lezioni frontali, seminari specialistici, illustrazione di esercitazioni operative da svolgersi durante il semestre anche con costruzione di modelli. Sopralluoghi collettivi e singoli nel sito di studio.
    La produzione in aula richiesta agli studenti comprende attività di disegno e progettazione, con preparazione di elaborati grafico-descrittivi, costituiti da tavole e plastici di studio, oltre che da video.
    Tali elaborati devono comprendere:
    - l’analisi critica dei caratteri specifici, dei rapporti manufatti-contesto e pieni-spazi aperti di un’area scelta quale caso di studio;
    - la fase metaprogettuale con l’individuazione delle strategie di intervento in relazione al rapporto tra esigenze e prestazioni individuato per il luogo in esame;
    - la fase progettuale con l’applicazione di strategie e tecnologie ecocompatibili, verificate anche nelle diverse fasi cronologiche di utilizzo.
    La frequenza è vivamente consigliata.

    Metodi di valutazione

    Le verifiche saranno condotte sulla base degli esiti di esercitazioni laboratoriali ex tempora, con scadenze concordate. Le esercitazioni consisteranno in ricerche tematiche su argomenti relativi al tema d'anno, elaborazioni di esercizi progettuali di parti del tema da svolgere.
    La valutazione finale si baserà su una media delle valutazioni intermedie di esercitazioni, progetto d'anno e colloquio d'esame nel quale si mostri capacità di collegamenti critici, sintesi, qualità dell'organizzazione del discorso, uso appropriato del lessico specialistico ed approfondimenti opportuni.

    Programma del corso

    Nell'insegnamento si affronta il tema del progetto degli spazi aperti attraverso lo studio di sistemi appropriati che possano esaltare le qualità performative dei luoghi, ovvero quelle che consentono di mettere le persone in relazione tra di loro e con il luogo che abitano.
    In seguito alla sperimentazione di metodiche di lettura ambientale del contesto, necessarie e complementari alla formazione classica della figura del designer (per una quantità di ore pari a 3 cfu), gli studenti saranno sollecitati a descrivere la propria interpretazione del sito, anche alla luce dello studio della bibliografia di riferimento presentata di volta in volta alle lezioni.
    Le esercitazioni intermedie, in cui si richiederà la preparazione di elaborati di lettura ed interpretazione, saranno seguite dalla presentazione del progetto finale, per il quale si richiede di proporre un sistema costituito da elementi distinti ed eventualmente collegabili, dimostrando come consenta lo svolgersi delle attività nello spazio in esame.
    Il tema di progetto affrontato sarà quello degli spazi aperti urbani. Il corso si propone di studiare il sistema di presenze naturali ed artificiali del paesaggio della città, per ricreare equilibri ecologici e scegliere strategie eco-compatibili. Si rifletterà sulla possibilità di identificare nuove possibili funzioni, oltre che su dispositivi fisici per accoglierle, nuove relazioni tra gli elementi, nuove superfici, accessi, spazi, microarchitetture e macro oggetti, che si proporrà di ridisegnare.
    Saranno presentate metodologie di analisi ambientale, insieme con casi studio internazionali, relativi ad approcci di progetto, modalità di recupero ed applicazioni di tecnologie sostenibili. L’esercizio richiesto dovrà sviluppare un sistema tecnologico per spazi aperti, costituito da elementi distinti, atto a dar luogo a configurazioni differenti, in quanto destinate ai diversi momenti della giornata e delle stagioni. Inoltre, in aggiunta all’inquadramento ed all’impostazione delle strategie trasformative del contesto in esame, mirate a risolvere i problemi bioclimatici ed ambientali, gli studenti saranno stimolati a considerare il plusvalore impresso dalle soluzioni da essi proposte, in relazione ai nuovi assetti degli spazi aperti della città contemporanea.

    English

    Teaching language

    Italian

    Contents

    The course deals with the theme of the design of open spaces through the study of appropriate systems that can enhance the performative qualities of the places, or those that allow people to relate to each other and the place they live in.
    Following the experimentation of environmental context reading methods, necessary and complementary to the classical training of the designer, students will be asked to describe their interpretation of the site, also according to the study of the reference bibliography presented from time to time.

    Textbook

    References
    R. Valente, Environmental Design, Liguori editore, Napoli 2010.
    A. Bosco, S. Rinaldi, R. Valente, Strumenti per il progetto di microlandscape urbano Design Tools in Urban Microlandscape, Alinea editore, Firenze 2012;

    Clement G., Il Manifesto del Terzo Paesaggio, Quodlibet edizioni;
    F. La Rocca, R. Valente, (a cura di) Lo sguardo e l’identità Riflessioni sul sistema dei luoghi e degli oggetti, Alinea Firenze 2008.
    Specific references will be provided to foreign or non-attending students.

    Training objectives

    The course aims to:
    - provide advanced methodological tools to govern the design process of redevelopment of the open space in the phases of analysis, design and implementation in an eco-sustainable key;
    - making students technically aware of the problems and technologies involved in the process of redevelopment of the outdoor environment;
    - prepare them to govern the appropriate methods for presenting project proposals.
    Students will be able to organize systems composed of different elements, designed to generate open spaces with high performances.
    1) At the end of the course, the student must: know the principles of eco-design, know how to design artifacts with a controlled impact on the urban environment, how to describe the design process in its characteristic phases, thus possessing minimal contents on the concept of urban ecosystem and of integrated and complex design, being able to carry out a quick environmental analysis of a study site to identify criticalities and potential.
    2) With the aim to provide the ability to develop environmentally compatible projects and therefore, at the end of the training course the student should be able to identify project strategies appropriate to specific reference conditions.

    Prerequisite

    Each student must have know technical drawing, CAD, photo editing . He/she will also have to know principles of eco-design and aptitude for the observation of the built and natural environment, as well as knowledge and ability to set up research and presentations.

    Teaching methods

    Lectures, seminars, illustration of operational exercises to be carried out during the semester also with model building. Collective and individual surveys on the study site.
    The classroom production required by the students includes drawing and design activities, with preparation of graphic-descriptive works, consisting of tables and study plots, as well as videos.
    These documents must include:
    - the critical analysis of specific characters, of the relationships between artefacts-context and full-open spaces of an area chosen as a case study;
    - the meta-planning stage with the identification of intervention strategies in relation to the relationship between needs and performance identified for the place in question;
    - the design phase with the application of ecocompatible strategies and technologies, also verified in the different phases of use.
    We do advice to attend the course.

    Evaluation methods

    Tests will be conducted on ex tempora laboratory exercises, on concorded deadlines. The assignements will be on thematic research about topics related to the theme of the year, elaboration of design exercises of parts of the project to carry out.
    The final evaluation will be based on an average of the mid-term tests, project of the year and the final exam, when the student should show skills of critical connections, synthesis, quality of the organization of the speech, appropriate use of the technical vocabulary and appropriate in-depth analysis.

    Course Syllabus

    The course faces the theme of the design of open spaces through the study of appropriate systems that can enhance the performative qualities of the places, or those that allow people to relate to each other and the place they live in.
    Following the experimentation of environmental context reading methods, necessary and complementary to the classical training of the designer, students will be asked to describe their interpretation of the site, also in light of the study of the references presented from time to time.
    Intermediate exercises, in which the preparation of reading and interpretation documents will be required, will be followed by the presentation of the final project, for which it is proposed to design a system made up of distinct and possibly connectable elements.
    The project theme addressed will be the urban open spaces. The course aims to study the system of natural and artificial presences in the urban landscape, to recreate ecological balances and to choose eco-compatible strategies. It will reflect on the possibility of identifying new possible functions, as well as on physical devices to accommodate them, new relationships between the elements, new surfaces, accesses, spaces, microarchitectures and macro objects, which will be redesigned.
    Environmental analysis methodologies will be presented, together with international case studies, related to project approaches, methods of recovery and applications of sustainable technologies. The required exercise will need to develop a technological system for open spaces, made up of distinct elements, able to create different configurations, as they are destined to the different moments of the day and the seasons. Moreover, in addition to the framing and setting of the transformative strategies of the context under examination, aimed at solving bioclimatic and environmental problems, students will be encouraged to consider the surplus value created by the solutions they propose, in relation to the new set-up of open spaces in the contemporary city.

    facebook logoinstagram buttonyoutube logotype