mail unicampaniaunicampania webcerca

    Manuela PISCITELLI

    Insegnamento di LABORATORIO DI DISEGNO, PERCEZIONE E COMUNICAZIONE VISIVA

    Corso di laurea in DESIGN E COMUNICAZIONE

    SSD: ICAR/17

    CFU: 12,00

    ORE PER UNITÀ DIDATTICA: 96,00

    Periodo di Erogazione: Primo Quadrimestre

    Italiano

    Lingua di insegnamento

    ITALIANO

    Contenuti

    L’insegnamento illustrerà i fondamenti geometrici e grafici del disegno, in modo da fornire agli studenti gli strumenti per una corretta rappresentazione dello spazio e degli oggetti. Attraverso nozioni teoriche ed esercitazioni pratiche sulle principali tecniche, saranno indagati i principi che consentono il trasferimento su un supporto bidimensionale di forme e spazi tridimensionali.
    Particolare attenzione sarà rivolta alla comprensione del modello mentale dello spazio e delle differenze concettuali alla base delle diverse tecniche di rappresentazione, allo scopo di acquisire competenza e capacità critica nell’impiego degli strumenti tradizionali e digitali di elaborazione grafica.
    Verranno infine analizzati i principi della percezione visiva e forniti agli studenti i mezzi concettuali e tecnici per gestire una composizione grafica, manipolare i contenuti visivi, utilizzare l’immagine come un efficace strumento di comunicazione.

    Testi di riferimento

    Disegno:
    E. CHIRONE, S. Tornincasa, Disegno tecnico industriale, vol. I e II, ed, Il Capitello, Torino.
    M. DOCCI, M. Gaiani, M. Maestri, Scienza del disegno, CittàStudi Edizioni, 2017.

    Percezione e comunicazione visiva:

    R. ARNHEIM, Arte e percezione visiva, Feltrinelli, Milano 1962.
    M. HAKEN, Scienza della visione. Spazio e gestalt, design e comunicazione, Apogeo2007.
    B. MUNARI, Design e comunicazione visiva, Laterza, Bari, 1972.
    M. Spera, Abecedario del grafico, Gangemi, Roma 2005.

    Obiettivi formativi

    L’obiettivo dell’insegnamento far acquisire agli studenti competenze specifiche legate alle discipline del disegno e della rappresentazione dello spazio e dell’oggetto.
    In particolare, lo studente dovrà acquisire:
    - conoscenza dei principi e dei metodi della scienza della rappresentazione del disegno tradizionale (schizzo, disegno al vero, proiezioni ortogonali; proiezioni assonometriche);
    - conoscenza delle convenzioni grafiche e delle tecniche di rappresentazione con il metodo delle proiezioni ortogonali e assonometriche;
    - conoscenza delle problematiche applicative del disegno del prodotto industriale, in rapporto alla scala di rappresentazione, ai requisiti di accuratezza e precisione, alla normativa;
    - conoscenza dei principi della percezione visiva;
    - capacità di comprendere e descrivere lo spazio e gli oggetti attraverso metodi e convenzioni grafiche appropriate;
    - capacità di utilizzare criticamente metodi, convenzioni e strumenti della rappresentazione;
    - capacità di manipolare contenuti visivi per strutturate una composizione grafica efficace.

    Prerequisiti

    conoscenza della geometria piana a livello scolastico

    Metodologie didattiche

    L’insegnamento è strutturato in due parti strettamente correlate: una teorica ed una applicativa.
    La parte teorica sarà svolta attraverso un ciclo di lezioni che forniranno le nozioni di base.
    La parte applicativa, svolta parallelamente alle lezioni teoriche, consisterà in esercitazioni individuali da svolgersi in aula. Le esercitazioni saranno assegnate durante le ore di laboratorio ed eseguite individualmente dallo studente sotto la supervisione del docente.

    Metodi di valutazione

    L’esame consiste in un colloquio orale sugli argomenti trattati. Lo studente deve mostrare un idoneo grado di conoscenza delle cognizioni teoriche relative all’insegnamento e presentare tutti gli elaborati redatti durante il laboratorio.
    La valutazione terrà conto della capacità dello studente di utilizzare il linguaggio tecnico della disciplina, presentare le conoscenze teoriche acquisite, applicare tali conoscenze a specifici casi di studio, comunicare attraverso elaborati grafici redatti in modo corretto, appropriato ed efficace.

    Altre informazioni

    Le slide proiettate durante le lezioni teoriche saranno scaricabili dagli studenti nella sezione “materiale didattico”.
    Le esercitazioni saranno assegnate e commentate in aula nelle ore di laboratorio. Le tracce delle stesse saranno poi scaricabili nella sezione “materiale didattico”.

    Programma del corso

    DISEGNO:

    Introduzione al disegno ed alle tecniche della rappresentazione.
    Disegno a mano libera, utilizzo e tecniche.
    Classificazione dei metodi della geometria descrittiva.

    Proiezioni ortogonali:
    rappresentazione di punti, figure piane e solide; rappresentazione di oggetti complessi; rappresentazione in pianta, alzato e sezione.

    Convenzioni grafiche:
    Metodi di Quotatura per gli oggetti industriali.
    Normativa UNI relativa alla rappresentazione tecnica.
    Disegni di assieme e componenti.

    Principi di rilievo planimetrico:
    Prelievo di misure in pianta con il metodo della trilaterazione. Restituzione grafica delle misure prelevate per rappresentare un interno architettonico.
    Convenzioni grafiche per la rappresentazione dell’architettura in pianta e sezione.

    Proiezioni assonometriche:
    Classificazione delle assonometrie ortogonali e oblique. Rappresentazione in assonometria cavaliera frontale e militare; rappresentazione in esploso assonometrico.

    PERCEZIONE E COMUNICAZIONE VISIVA:

    Comunicazione attraverso il marchio. Identità visiva: Marchio, logotipo, payoff.
    Fondamenti di percezione visiva.
    La Gestalt e le leggi di unificazione figurale.
    Classificazione e caratteristiche dei caratteri tipografici.
    Teoria del colore.

    English

    Teaching language

    Italian

    Contents

    The course will illustrate the geometric and graphic principles of drawing, in order to provide students with the tools for a correct representation of space and objects. Through theoretical notions and practical exercises on the main techniques, the principles that allow the transfer of three-dimensional shapes and spaces on a two-dimensional support will be investigated.
    Particular attention will be paid to the understanding of the mental model of space and the conceptual differences underlying the different techniques of representation, in order to acquire competence and critical ability in the use of traditional and digital tools of graphic processing.
    Finally, the principles of visual perception will be analysed and students will be provided with the conceptual and technical means to manage a graphic composition, manipulate visual contents, and use the image as an effective communication tool.

    Textbook

    E. CHIRONE, S. Tornincasa, Disegno tecnico industriale, vol. I e II, ed, Il Capitello, Torino.
    M. DOCCI, M. Gaiani, M. Maestri, Scienza del disegno, CittàStudi Edizioni, 2017.

    R. ARNHEIM, Arte e percezione visiva, Feltrinelli, Milano 1962.
    M. HAKEN, Scienza della visione. Spazio e gestalt, design e comunicazione, Apogeo2007.
    B. MUNARI, Design e comunicazione visiva, Laterza, Bari, 1972.
    M. Spera, Abecedario del grafico, Gangemi, Roma 2005.

    Training objectives

    The aim of the course is to enable students to acquire specific skills related to the disciplines of design and representation of space and objects.
    In particular, the student will have to acquire:
    - knowledge of the principles and methods of the science of representation of traditional drawing (sketching, real drawing, orthogonal projections; axonometric projections);
    - knowledge of graphic conventions and techniques of representation with the method of orthogonal and axonometric projections;
    - knowledge of the application problems of industrial product design, in relation to the scale of representation, the requirements of accuracy and precision, the legislation;
    - knowledge of the principles of visual perception;
    - ability to understand and describe space and objects through appropriate methods and graphic conventions;
    - ability to critically use methods, conventions and tools of representation;
    - Ability to manipulate visual content to structure effective graphic composition.

    Prerequisite

    Basic scholastic knowledge of plane geometry

    Teaching methods

    The course is structured in two closely related parts: a theoretical part and an application part.
    The theoretical part will be carried out through a cycle of lessons that will provide the basic notions.
    The application part, carried out in parallel with the theoretical lessons, will consist of individual exercises to be carried out in the classroom. The exercises will be assigned during the laboratory hours and performed individually by the student under the supervision of the teacher.

    Evaluation methods

    The final exam consists of an oral interview on the topics studied. The student must show a suitable level of knowledge of the theoretical knowledge related to the teaching and present all the drawings drawn up during the laboratory.
    The assessment will take into account the student's ability to use the technical language of the discipline, to present the theoretical knowledge acquired, to apply this knowledge to specific cases of study, to communicate through graphic works drawn up in a correct, appropriate and effective way.

    Others

    The slides projected during the theoretical lessons will be downloadable by the students in the "teaching material" section.
    The exercises will be assigned and commented on in the classroom during laboratory hours. The exercises will then be downloaded in the "teaching material" section.

    Course Syllabus

    Introduction to the drawing and representation techniques.
    Free-hand drawing, use and techniques.

    Classification of descriptive geometry methods.

    Orthogonal projections: representation of planes and solid figures; representation of complex objects; representation in plane, elevation and section of objects and architectural interiors.

    Methods of Dimensioning.

    UNI regulations concerning technical representation.

    Preliminary and executive project; assembly drawings and components.

    isometric projections: representation of plane and solid figures; representation of complex objects; exploded isometrics.

    Central projections: representation of plane and solid figures; representation of architectural interiors.

    Basics of visual perception. Gestalt.
    Semiotics and the relationship between different types of visual signs, arrangement of elements in order to structure the information hierarchy, integrate the typeface and the image into a coherent message, plan the implementation of the graphic product and verify the quality , either printed or on screen.

    facebook logoinstagram buttonyoutube logotype