mail unicampaniaunicampania webcerca

    Alessandra AVELLA

    Insegnamento di DISEGNO DI MODA 2

    Corso di laurea in DESIGN PER LA MODA

    SSD: ICAR/17

    CFU: 6,00

    ORE PER UNITÀ DIDATTICA: 48,00

    Periodo di Erogazione: Secondo Quadrimestre

    Italiano

    Lingua di insegnamento

    ITALIANO

    Contenuti

    L’insegnamento è incentrato sul ruolo del disegno nel processo di configurazione del prodotto moda, dall’ideazione, alla realizzazione, alla comunicazione: il segno grafico estemporaneo del bozzetto di moda, che delinea l’idea progettuale del capo di abbigliamento, si trasforma in prodotto attraverso il rigore scientifico del disegno tecnico in piatto e dei cartamodelli, oltre che del disegno del tessuto che “fa l’abito”, per poi mostrarsi al pubblico committente attraverso l’illustrazione di moda.

    Testi di riferimento

    Avella A. (2018). Disegno di moda. Corpo | abito | illustrazione / Fashion drawing. Body | clothing | illustration, Aracne Editrice. Bordi S., Castiglioni E. (2009), Corso di disegno per tecnici di abbigliamento e moda, Milano, Tecniche nuove. vol. 2.Borrelli L. (2008), Lo stile degli stilisti, De Agostini, Novara.Burgo F. (1996). Il modellismo. Tecnica del modello sartoriale e industriale, Ist. di Moda Burgo editore.Ciammaichella M. (2011), Disegno digitale per la moda, Aracne, Roma.Demaria D.M., Goletti V.A., Pace C. (2017), Obiettivo moda, Editore Calderini. voll. 1-2.Grana C., Bellinello A. (2004), Modellistica integrata e fondamenti di confezione, volume 1 e 2, Editore San Marco.Di Rienzo S. (2009), La moda nell’industria. Modellistica e confezione industriale, Editore San Marco.Donnanno A. (2001), Le parole della moda. Dizionario tecnico abbigliamento, costume, tessile, sartoria, Ikon, Milano.Donnanno A. (2002), La tecnica dei modelli, Editore Ikon.Drudi E., La figura nella moda, Editore IkonPompas R. (2012). Textile design. Ricerca Elaborazione Progetto, Milano, Hoepli (1994 prima edizione). Tatham C., Seaman J., Corso di disegno per stilisti, Editore Il castello.Zerlenga, O. (2007). Dalla grafica all’infografica. Grenzi Editore, Foggia.

    Obiettivi formativi

    Obiettivo del corso è fornire agli allievi i fondamenti teorici e gli strumenti pratici del disegno per acquisire le competenze e le abilità per sviluppare e controllare con consapevolezza il processo creativo e tecnico di rappresentazione del prodotto moda.

    Prerequisiti

    Conoscenza dei fondamenti teorici e pratici del Disegno di moda

    Metodologie didattiche

    Il corso è articolato in due parti strettamente correlate: una teorica ed una applicativa.- La parte teorica sarà svolta attraverso un ciclo di lezioni frontali - La parte applicativa consentirà, attraverso esercitazioni e specifici approfondimenti, di acquisire le capacità grafiche per la rappresentazione del prodotto moda.

    Metodi di valutazione

    Esame finale

    Altre informazioni

    -

    Programma del corso

    IL DISEGNO TRADIZIONALE E LA RAPPRESENTAZIONE DIGITALEPROTOTIPAZIONE E PROTOTIPO NEL FASHION DESIGN- Cenni storici relativi alla prototipazione nell’ambito dell’architettura, del design e del fashion design.- Il capo di abbigliamento: ideazione, realizzazione del prototipo, distribuzione.- Il modellista di abbigliamento: dal sarto al modellista industriale.La prototipazione di moda: tecniche tradizionali e tecniche moderne.Il modello in moda: la costruzione geometrica dei tracciati.- Metodi di sviluppo del ‘piano taglie’.- Piazzamento.LA COLLEZIONE DI MODA- Iter progettuale della collezione- Gli elementi che definiscono una collezione: fattore moda, mercato, trend, identità del prodotto.- Le linee base- Elementi caratterizzanti i capi d’abbigliamento della collezione (linea; simmetria ed asimmetria; geometrie; colore; tessuto)- La vestibilità dei capi di abbigliamento- Comunicare una collezioneTESSUTI- La superficie di tipo tessile: progettazione e rappresentazione grafica- Tipologia e struttura dei tessuti. - Gli intrecci a navetta: tela, saia, raso

    English

    Teaching language

    Italian

    Contents

    The Teaching focuses on the role of drawing in the planning process of the fashion product, from the planning phase, to the creation of the fashion product, up to fashion communication: the extemporary graphic sign of fashion design, which outlines the planning stage of the article of clothing, turns into a product through the scientific strictness of technical plat drawings and paper patterns. Subsequently, it is shown to the buyers through the fashion illustration.

    Textbook

    Avella A. (2018). Disegno di moda. Corpo | abito | illustrazione / Fashion drawing. Body | clothing | illustration, Aracne Editrice. Bordi S., Castiglioni E. (2009), Corso di disegno per tecnici di abbigliamento e moda, Milano, Tecniche nuove. vol. 2.Borrelli L. (2008), Lo stile degli stilisti, De Agostini, Novara.Burgo F. (1996). Il modellismo. Tecnica del modello sartoriale e industriale, Ist. di Moda Burgo editore.Ciammaichella M. (2011), Disegno digitale per la moda, Aracne, Roma.Demaria D.M., Goletti V.A., Pace C. (2017), Obiettivo moda, Editore Calderini. voll. 1-2.Grana C., Bellinello A. (2004), Modellistica integrata e fondamenti di confezione, volume 1 e 2, Editore San Marco.Di Rienzo S. (2009), La moda nell’industria. Modellistica e confezione industriale, Editore San Marco.Donnanno A. (2001), Le parole della moda. Dizionario tecnico abbigliamento, costume, tessile, sartoria, Ikon, Milano.Donnanno A. (2002), La tecnica dei modelli, Editore Ikon.Drudi E., La figura nella moda, Editore IkonPompas R. (2012). Textile design. Ricerca Elaborazione Progetto, Milano, Hoepli (1994 prima edizione). Tatham C., Seaman J., Corso di disegno per stilisti, Editore Il castello.Zerlenga, O. (2007). Dalla grafica all’infografica. Grenzi Editore, Foggia.

    Training objectives

    The course aims to provide students with the theoretical foundations and practical tools of design to acquire the skills and abilities to develop and control consciously the creative process and technical representation of a fashion product.

    Prerequisite

    Knowledge of the theoretical foundations and practical tools of fashion design

    Teaching methods

    The course consists of two closely related parts: theoretical and applicative. - The theoretical part is a series of lectures that address the issues described above. - The applicative part, parallel to the lectures through specific exercises, will help to acquire the ability to represent fashion product.

    Evaluation methods

    Final exam

    Others

    -

    Course Syllabus

    TRADITIONAL DESIGN AND DIGITAL REPRESENTATIONPROTOTYPING AND PROTOTYPE IN FASHION DESIGN- History relating to prototyping for architecture, design and fashion design.- The piece of clothing: ideation, prototype realization, distribution.- the clothing pattern: the tailor to the industrial model maker. - fashion prototyping: traditional and modern techniques. - The model in fashion: the geometric construction of the lines. - Methods for development of the 'cutting plan'. - Placement. THE FASHION COLLECTION- design processes of the collection - the elements that define a collection: fashion factor, market, trends, identity of the product. - The baselines - Distinguishing features of the clothing collection (lines; symmetry and asymmetry; geometry, colour, fabric) - the fit of the clothings - Communicating a collection TEXTILE DESIGN- Study of clothes and fashion accessories; study of tissues;- Geometrical symmetries for the texture design project.

    facebook logoinstagram buttonyoutube logotype