mail unicampaniaunicampania webcerca

    Maria Dolores MORELLI

    Insegnamento di LABORATORIO DI INDUSTRIAL DESIGN 1

    Corso di laurea in DESIGN E COMUNICAZIONE

    SSD: ICAR/13

    CFU: 14,00

    ORE PER UNITÀ DIDATTICA: 112,00

    Periodo di Erogazione: Secondo Quadrimestre

    Italiano

    Lingua di insegnamento

    ITALIANO

    Contenuti

    L'insegnamento affronta le tematiche di base della progettazione del prodotto industriale, con particolare attenzione agli scenari evolutivi
    contemporanei e agli aspetti produttivi e materici. Tra i contenuti sono inclusi aspetti metodologici legati all'user centred design ed al basic
    design.

    Testi di riferimento

    CECCHINI F., Le parole del design.150 lemmi tecnici liberamente scelti, LISt Lab, Trento, 2012
    D’AURIA A., DE FUSCO R., Il Progetto del design. Per una didattica del disegno Industriale, ETASLIBRI, Milano1992
    MARTUSCIELLO S., MORELLI M.D., Design per un mondo migliore, con eudaimonia, in L. Chimenz, R. Fagnoni, M. B. Spadolini a cura di, Design su Misura. Atti dell'Assemblea annuale della Società Italiana di Design, SID, Venezia 2018
    MORELLI M.D., Design Mediterraneo, Napoli 2012

    Obiettivi formativi

    L'insegnamento si propone di consentire agli allievi di maturare le conoscenze basilari necessarie a progettare un prodotto industriale, dall'analisi delle esigenze del mercato e dell'utenza, alla elaborazione del concept, fino alla progettazione e realizzazione di un modello tridimensionale digitale e/o fisico.
    CONOSCENZA E CAPACITA' DI COMPRENSIONE.
    Specificamente il corso intende trasferire conoscenze e capacità di comprensione relative ai metodi di indagine sulle esigenze degli utenti (User Centred Design e dell'Human Centred Design) e delle imprese.
    CONOSCENZA E CAPACITA' DI COMPRENSIONE APPLICATE
    Le capacità applicative che gli studenti avranno l'opportunità di acquisire sono:
    - capacita di elaborazione di un concept;
    - capacità di progettare un prodotto industriale, dall'analisi delle esigenze del mercato e dell'utenza, alla elaborazione del concept, fino alla progettazione e realizzazione di un modello tridimensionale digitale e/o fsico;
    - capacità di progettare esperienze e gestualità legate ai prodotti;
    - capacita di selezionare i riferimenti culturali, artistici, scientifici e tecnologici utili al progetto.
    AUTONOMIA DI GIUDIZIO
    Tali conoscenze e capacità applicate al progetto consentiranno agli studenti di maturare una consapevolezza critica delle opportunità di apportare innovazione, sviluppo economico e sociale attraverso il design.
    CAPACITA' DI APPRENDERE
    Vengono forniti, inoltre, gli strumenti per comunicare con le aziende e con gli utenti e per apprendere attraverso tale dialogo.

    Prerequisiti

    Conoscenze di base di storia del design e capacità di modellazione
    tridimensionale digitale con software come rhinoceros.

    Metodologie didattiche

    L'insegnamento prevede lezioni frontali, seminari con aziende e
    progettisti, laboratorio progettuale e attività di sperimentazione e ricerca
    condotte in aula in forma di workshop e esercitazioni, attività di ricerca e progettazione svolte da casa orientate a stimolare la capacità critica, di interpretazione e propositiva. Il corso prevede anche instant workshop con aziende per avviare percorsi didattici specifici e favorire l'aderenza
    alle esigenze della produzione e del mercato.
    .

    Metodi di valutazione

    La verifica dell'apprendimento avviene attraverso prove intercorso progettuali connesse ai workshop, di ricerca e test, ed un esame finale che si struttura in una prova orale, con domande volte ad accertare l'acquisizione dei contenuti minimi e del livello di approfondimento raggiunto, e nella presentazione da parte dello studente del progetto di
    cui verranno valutate l'originalità, la rispondenza ai principi metodologici proposti durante il corso e l'accuratezza dell'esecuzione.
    La valutazione del conseguimento degli obiettivi formativi predefiniti verrà effettuata nel corso delle verifiche misurando, in forma di giudizio numerico, il grado di acquisizione degli strumenti e delle conoscenze forniti.

    Altre informazioni

    Le attività dell'insegnamento si intersecano con le attività della Materials Library di dipartimento.
    Gli studenti saranno valutati attraverso:
    - il confronto in aula degli elaborati prodotti durante le ex-tempore, per la conoscenza dei possibili e infiniti modelli formali provenienti da modalità compositive differenti;
    - la partecipazione al Concorso LANDesign al fine di comprendere come i processi di Design devono essere divulgativi, diretti ed accessibili al maggior numero di persone.

    Programma del corso

    L'insegnamento affronta i seguenti argomenti: conoscenza del design italiano; basic design; design e analisi dello scenario produttivo; analisi delle esigenze degli utenti e human centred design; elaborazione di un inspiration board e di un moodboard; progettare emozioni ed esperienze; elaborazione di concept; selezione di riferimenti artistici, scientifici e tecnologici; progettare in modo critico; progettare le
    gestualità; la selezione di materiali e tecnologie; l'impiego delle tecniche
    di modellazione; la narrazione del progetto

    CECCHINI F., Le parole del design.150 lemmi tecnici liberamente scelti, LISt Lab, Trento, 2012
    D’AURIA A., DE FUSCO R., Il Progetto del design. Per una didattica del disegno Industriale, ETASLIBRI, Milano1992
    MARTUSCIELLO S., MORELLI M.D., Design per un mondo migliore, con eudaimonia, in L. Chimenz, R. Fagnoni, M. B. Spadolini a cura di, Design su Misura. Atti dell'Assemblea annuale della Società Italiana di Design, SID, Venezia 2018
    MORELLI M.D., Design Mediterraneo, Napoli 2012

    English

    Teaching language

    Italian

    Contents

    The course deals with the basic issues of industrial product design, with particular attention to contemporary development scenarios and to
    production and material aspects. The contents include methodological aspects related to user centred design and basic design.

    Textbook and course materials

    CECCHINI F., Le parole del design.150 lemmi tecnici liberamente scelti, LISt Lab, Trento, 2012
    D’AURIA A., DE FUSCO R., Il Progetto del design. Per una didattica del disegno Industriale, ETASLIBRI, Milano1992
    MARTUSCIELLO S., MORELLI M.D., Design per un mondo migliore, con eudaimonia, in L. Chimenz, R. Fagnoni, M. B. Spadolini a cura di, Design su Misura. Atti dell'Assemblea annuale della Società Italiana di Design, SID, Venezia 2018
    MORELLI M.D., Design Mediterraneo, Napoli 2012

    Course objectives

    The course aims to enable students to develop the basic knowledge necessary to design an industrial product, from the analysis of market and user needs, to the development of the concept, to the design and
    implementation of a three-dimensional digital model and / or physical.

    KNOWLEDGE AND UNDERSTANDING.
    Specifically, the course intends to transfer knowledge and understanding skill related to the methods of investigation on the users needs (User Centered Design and Human Center Design) and of companies.
    APPLYING KNOWLEDGE AND UNDERSTANDING.
    The application skills that students will have the opportunity to gain are:
    - ability to develop a concept;
    - ability to design an industrial product, from analysis of the needs of market and users, to elaboration of the concept, up to the design and creation of a digital and / or physical three-dimensional model;
    - ability to design experiences and gestures related to products;
    - ability to select the cultural, artistic, scientific and technological references useful to the project.
    AUTONOMY OF JUDGMENT
    Such knowledge and skills applied to the project will enable the students to develop a critical awareness of the opportunities to bring innovation, economic and social development through design.
    CAPACITY TO LEARN
    Tools are also provided to communicate with companies and users and to learn through this dialogue.

    Prerequisites

    Basic knowledge of design history and digital three-dimensional modeling skills with software such as rhinoceros.

    Teaching methods

    The course includes lectures, seminars with companies and designers, design laboratory and activities of xperimentation and research conducted in the classroom in the form of workshops and exercises,
    research and design activities carried out by the home aimed at stimulating critical skills, interpretation and proposals. The course also includes instant workshops with companies to launch specific educational
    courses and to promote adherence to the needs of production and the market.

    Evaluation methods

    The course includes lectures, seminars with companies and designers, design laboratory and activities of experimentation and research conducted in the classroom in the form of workshops and exercises,
    research and design activities carried out by the home aimed at stimulating critical skills, interpretation and proposals. The course also includes instant workshops with companies to launch specific educational
    courses and to promote adherence to the needs of production and the market.

    Other information

    The activities of the course intersect with the research activities of the Department Materials Library.
    Students will be evaluated through:
    - the classroom comparison of the elaborate products produced during the ex-temporarys, for the knowledge of the possible and infinite formal models coming from different compositional modes;
    - participation in the LANDesign Competition in order to understand how design processes must be disclosed, direct and accessible to the greatest number of people.

    Course Syllabus

    The course addresses the following topics: aware of the Italian Design; basic design; design and analysis of the production scenario; analysis of user needs and human center design; elaboration of an inspiration board and a moodboard; design emotions and experiences; concept processing; selection of artistic, scientific, and technological
    references; design critically; design gestures; the selection of materials
    and technologies; the use of modeling techniques; the narration of the project.


    CECCHINI F., Le parole del design.150 lemmi tecnici liberamente scelti, LISt Lab, Trento, 2012
    D’AURIA A., DE FUSCO R., Il Progetto del design. Per una didattica del disegno Industriale, ETASLIBRI, Milano1992
    MARTUSCIELLO S., MORELLI M.D., Design per un mondo migliore, con eudaimonia, in L. Chimenz, R. Fagnoni, M. B. Spadolini a cura di, Design su Misura. Atti dell'Assemblea annuale della Società Italiana di Design, SID, Venezia 2018
    MORELLI M.D., Design Mediterraneo, Napoli 2012

    facebook logoinstagram buttonyoutube logotype