mail unicampaniaunicampania webcerca

    Ornella CIRILLO

    Insegnamento di STORIA DELLA MODA CONTEMPORANEA

    Corso di laurea magistrale in DESIGN PER L'INNOVAZIONE

    SSD: ICAR/18

    CFU: 8,00

    ORE PER UNITÀ DIDATTICA: 64,00

    Periodo di Erogazione: Primo Quadrimestre

    Italiano

    Lingua di insegnamento

    italiano

    Contenuti

    Il corso compie un percorso critico nella storia della moda, passando, attraverso successive tematiche, dal secondo dopoguerra all’attualità, lambendo, oltre il campo dell’abbigliamento anche quello degli accessori e della comunicazione, grafica e fotografica, ad essi connessa. Uno spazio di approfondimento è dedicato alla realtà produttiva del territorio campano, sulla quale saranno svolte attività di laboratorio e seminari.

    Testi di riferimento

    Testi obbligatori:
    GNOLI Sofia, Moda. Dalla nascita della haute couture a oggi, Carocci Editore, Roma, 2012;
    FABBRI Fabriano, L’orizzonte degli eventi, Gli stili della moda dagli anni Sessanta a oggi, Atlante 2013 (parti scelte);
    GRANDI Silvia, VACCARI Alessandra, Vestire il ventennio, BUP 2004 (parti scelte);
    Fabriano Fabbri, La moda contemporanea.
    Arte e stile da Worth agli anni Cinquanta, Einaudi 2019.

    Testi consigliati:
    BARTHES Roland, Il senso della moda. Forme e significati dell'abbigliamento, a cura di G. Marrone, Einaudi, Torino, 2006 (parti scelte);
    FORTUNATI Leopoldina, DANESE Elda, Manuale di comunicazione, sociologia e cultura della moda. III Il Made in Italy, Meltemi, Roma 2005 (parti scelte);
    COLAIACOMO Paola, (a cura di) Fatto in Italia. La cultura del Made in Italy (1960-2000), Meltemi, Roma, 2006 (parti scelte);
    SPILKER Kaye Durland, TAKEDA Sharon Sadako (a cura di), Contromoda: la moda contemporanea della collezione permanente del Los Angeles County Museum of Art, Skira, Milano, 2007 (parti scelte);
    La creatività sartoriale campana. Abbigliamento maschile e moda mare, a cura di M. A. Taglialatela, Napoli, Arte’m 2010 (parti scelte);
    CIRILLO Ornella, Mario Valentino. Una storia tra moda, design e arte, Skira, Milano 2017 (parti scelte).

    Obiettivi formativi

    Obiettivo del corso è quello di approfondire la conoscenza di fenomeni e protagonisti della moda internazionale dagli anni Cinquanta del Novecento fino all’alba del nuovo millennio, cogliendone gli intrecci con lo scenario socio-economico, la cultura artistica e, principalmente, con l’innovazione tecnico scientifica. Risultato non secondario sarà, inoltre, quello di far acquisire padronanza con la terminologia di settore, gli strumenti bibliografici di riferimento e quelli critici adeguati a esaminare le forme e i linguaggi della moda contemporanea.
    Lo studente, così, al temine degli studi sarà in grado di collocare adeguatamente fenomeni e protagonisti nel contesto storico, ne coglierà gli intrecci con la cultura generale e li porrà a confronto con altre espressioni artistiche.
    Le esperienze di laboratorio rivolte alla conoscenza dei giacimenti culturali della mod ani Campania mirano a far acquisire consapevolezza rispetto alle peculiarità creative e formali addensatesi nel tempo nel territorio in cui il Corso di studi opera, ai fini di una possibile valorizzazione.

    Prerequisiti

    Lo studente, in ingresso, dovrà avere conoscenza della periodizzazione storica, come pure nozioni di storia del costume e della moda e di storia del design; dovrà dimostrare, inoltre, di avere dimestichezza con le tematiche affrontate nel tempo nel progetto dell’abito e nella interpretazione del sistema vestimentario.

    Metodologie didattiche

    Lezioni frontali con proiezione di immagini che verranno esaminate criticamente anche con il diretto coinvolgimento degli studenti, utili ad arricchire le loro abilità nella contestualizzazione delle tematiche della moda contemporanea nell’ambito della storiografia di settore.
    Esercitazioni singole o di gruppo, guidate dal docente, finalizzate all'ampliamento delle conoscenze di base bibliografiche e critiche nell’ambito della storia della moda contemporanea, sia negli aspetti teorici che in quelli operativi. L'esito delle esercitazioni è la realizzazione di output visivi riferiti ai contenuti esaminati.
    E' previsto un lavoro di gruppo destinato all'approfondimento delle conoscenze in merito ai giacimenti culturali della moda in Campania.
    La frequenza al corso è obbligatoria per il 70% del monte ore previsto.
    Per ciascun argomento trattato verranno fornite indicazioni specifiche sulla bibliografia di riferimento.

    Metodi di valutazione

    Colloquio orale e valutazione degli output visivi elaborati a conclusione delle esercitazioni e delle attività di laboratorio svolte.
    La valutazione in trentesimi tiene conto della padronanza e dell'approfondimento dimostrati nella esposizione degli argomenti generali e particolari e tiene conto, per l'80%, della esposizione dei contenuti, della coerenza e chiarezza espositiva, della proprietà di linguaggio e della capacità critica dimostrate.

    Altre informazioni

    Sono previste conferenze coerenti alle tematiche dell'insegnamento, la cui frequenza è raccomandata agli studenti.
    Sarà possibile fornire slide di alcune lezioni.

    Programma del corso

    Il corso compie un percorso critico nella storia della moda, passando, attraverso successive tematiche di approfondimento, dagli anni trenta, in cui si pongono le premesse allo sviluppo della moda italiana, alla complessa stagione successiva alla seconda guerra mondiale, osservata nel quadro europeo, fino all’attualità del fashion mondiale, lambendo, oltre il campo dell’abbigliamento anche quello degli accessori e della comunicazione, grafica e fotografica, ad essi connessa.
    Attraverso un costante raffronto con le questioni sociali, tecniche e culturali, vengono studiate l'evoluzione del linguaggio degli abiti e la produzione dei protagonisti della moda internazionale, muovendo dai fenomeni giovanili incentrati nell’area centro europea e americana e indagando, poi, i successi del “pret a porter”, fino alla concreta affermazione delle tendenze attuali.
    Un approfondimento speciale viene rivolto a figure e tematiche che hanno contribuito a inserire Napoli e la Campania nella geografia della storia della moda italiana, consentendole di affermarsi complessivamente nello scenario internazionale.

    English

    Teaching language

    italian

    Contents

    The course is a critic way in the history of fashion, passing, through successive themes, from the fifties to the present, licking, beyond the field of clothing also that of accessories and communication, graphic and photographic, to them connected.

    An in-depth space is dedicated to the productive reality of the Campania region, on which laboratory activities and seminars will be carried out.

    Textbook

    Mandatory texts:
    GNOLI Sofia, Moda. Dalla nascita della haute couture a oggi, Carocci Editore, Roma, 2012;
    FABBRI Fabriano, L’orizzonte degli eventi, Gli stili della moda dagli anni Sessanta a oggi, Atlante 2013 (selected pages);
    GRANDI Silvia, VACCARI Alessandra, Vestire il ventennio, BUP 2004 (selected pages);
    Fabriano Fabbri, La moda contemporanea.
    Arte e stile da Worth agli anni Cinquanta, Einaudi 2019.
    Recommended texts:
    BARTHES Roland, Il senso della moda. Forme e significati dell'abbigliamento, a cura di G. Marrone, Einaudi, Torino, 2006 (selected pages);
    FORTUNATI Leopoldina, DANESE Elda, Manuale di comunicazione, sociologia e cultura della moda. III Il Made in Italy, Meltemi, Roma 2005 (selected pages);
    COLAIACOMO Paola, (a cura di) Fatto in Italia. La cultura del Made in Italy (1960-2000), Meltemi, Roma, 2006 (selected pages);
    SPILKER Kaye Durland, TAKEDA Sharon Sadako (a cura di), Contromoda: la moda contemporanea della collezione permanente del Los Angeles County Museum of Art, Skira, Milano, 2007 (selected pages);
    La creatività sartoriale campana. Abbigliamento maschile e moda mare, a cura di M. A. Taglialatela, Napoli, Arte’m 2010 (selected pages);
    CIRILLO Ornella, Mario Valentino. Una storia tra moda, design e arte, Skira, Milano 2017 (selected pages).

    Training objectives

    The aim of the course is to deepen the knowledge of phenomena and protagonists of international fashion from the sixties of the twentieth century until the dawn of the new millennium, grasping the intertwining with the socio-economic scenario, artistic culture and, mainly, with scientific innovation. The non-secondary result will also be that of mastering the sector's terminology, the reference bibliographic tools and the critical ones suitable for examining contemporary fashion trends.
    The laboratory experiences aimed at getting to know the cultural heritage of the Campania region aim to raise awareness of the creative and formal peculiarities that have grown over time in the territory in which the Master degree operates, for the purposes of a possible enhancement.

    Prerequisite

    The incoming student must have knowledge of the historical periodization, as well as notions of history of costume and fashion and of history of design; must also demonstrate to be familiar with the issues addressed over time in the design of the dress and in the interpretation of the clothing system.

    Teaching methods

    Lectures with projection of slides that will be critically examined also with the direct involvement of the students of the course useful to enrich their skills in the contextualization of the themes of contemporary fashion in the field of sector historiography.
    Individual or group exercises, led by the professor, aimed at expanding the basic bibliographic and critical knowledge in the history of contemporary fashion, both in the theoretical and operational aspects. The outcome of the exercises is the creation of visual outputs referring to the examined contents.
    A group work is planned to deepen the knowledge about the cultural heritage fields in Campania.

    Evaluation methods

    Oral interview and evaluation of the visual outputs processed at the conclusion of the exercises and laboratory activities carried out.

    The evaluation in thirtieths takes into account the mastery and deepening demonstrated in the exposition of the general and particular topics and takes into account, for 80%, the exposition of the contents, the coherence and clarity of the exposition, the property of language and the critical capacity demonstrated.

    Others

    There will be conferences to supplement the topics covered by the teacher.
    It will be possible to provide slides of some lessons.

    Course Syllabus

    The course takes a critical journey in the history of fashion, passing, through successive in-depth themes, from the 1930s, in which the premises are laid for the development of Italian fashion, to the complex season following the Second World War, observed in the European framework, up to in the current fashion world, touching, beyond the clothing field also that of accessories and communication, graphic and photographic, connected to them.
    Through a constant comparison with social, technical and cultural issues, the evolution of the language of the clothes and the production of the protagonists of international fashion are studied, starting from the youth phenomena centered in the central European and American area and then investigating the successes of the "pret a porter", up to the concrete affirmation of current trends.
    A special focus is given to figures and themes that have contributed to inserting Naples and Campania in the geography of the history of Italian fashion, allowing it to assert itself on the whole in the international scenario.

    facebook logoinstagram buttonyoutube logotype