mail unicampaniaunicampania webcerca

    Michelina MONACO

    Insegnamento di Verifica di strutture e materiali

    Corso di laurea magistrale a ciclo unico in ARCHITETTURA

    SSD: ICAR/08

    CFU: 10,00

    ORE PER UNITÀ DIDATTICA: 80,00

    Periodo di Erogazione: Primo Quadrimestre

    Italiano

    Lingua di insegnamento

    Italiano

    Contenuti

    Il corso ha un taglio fortemente professionalizzante, che prevede lo studio e la valutazione di progetti già appaltati o in fase di appalto da parte di una pubblica Amministrazione (con esclusione degli aspetti contabili) per le più frequenti tipologie edilizie strutturali: c.a., acciaio, precompresso, legno e muratura (con particolare riferimento agli aspetti strutturali di un progetto di restauro). Verranno esaminati la concezione strutturale, i materiali da costruzione e la loro relazione con il progetto di architettura finito. I controlli di accettazione e i metodi non distruttivi per la conoscenza delle proprietà dei materiali e delle strutture per la verifica e il collaudo degli edifici di nuova costruzione. Le prove di carico: progettazione e valutazione, con esempi “dal vivo”. Approcci analoghi per gli edifici esistenti. Obblighi e responsabilità del Direttore dei Lavori: le conoscenze teoriche verranno integrate con applicazioni pratiche durante sopralluoghi in cantiere. Il collaudo tecnico nella normativa. La conoscenza dei materiali per il progetto di recupero e restauro. La diagnosi strutturale. La durabilità come aspetto essenziale del progetto. Prove sulla muratura.

    Testi di riferimento

    Normativa Italiana e Regionale sulla conduzione di cantiere e sulle autorizzazioni sismiche:
    - DM Infrastrutture 7/3/2018, n. 49 "«Approvazione delle linee guida sulle modalità di svolgimento delle funzioni del direttore dei lavori e del direttore dell’esecuzione
    - Leggee 5 Novembre 1971 n° 1086 – Norma per la disciplina delle opere in conglomerato cementizio, normale e precompresso ed a struttura metallica;
    - Legge 2 Febbraio 1974, n°64 – Provvedimenti per le costruzioni con particolari prescrizioni per le zone sismiche;
    - CNR 10024-86 – Analisi di strutture mediante elaboratore: impostazione e redazione delle relazioni di calcolo.
    - Decreto Ministeriale Infrastrutture e Trasporti 17/01/2008 “Aggiornamento delle Norme Tecniche per le Costruzioni” (con Allegati)
    - Legge Regionale 7 gennaio 1983, n. 9 e succ. mod. ed int.

    Testi consigliati:
    - Lombardo S., La direzione dei lavori negli appalti privati edili. Flaccovio

    Obiettivi formativi

    Obiettivo primario del corso è quello di fornire agli allievi gli strumenti per il progetto e la valutazione critica dei risultati di una prova sperimentale, sia essa distruttiva o non distruttiva, su materiale, su modello strutturale o su struttura reale, oltre ad aprire finestre sulla realtà professionale. Pertanto, per garantire una maggiore efficacia a quanto esposto nelle lezioni ex cathedra, e parallelamente alle stesse, è prevista una serie di esercitazioni di laboratorio e visite in cantiere che propongono agli allievi un’ordine crescente di problemi: dalle prove sperimentali sul singolo materiale, alle prove su modello, a quelle su strutture reali. I requisiti minimi si ritengono raggiunti se le conoscenze e le capacità di comprensione sono adeguate per descrivere una costruzione nei suoi elementi essenziali e le prove meccaniche necessarie per determinare la qualità dei materiali che la costituiscono.

    Prerequisiti

    Conoscenze di base di Scienza e Tecnica delle Costruzioni e di Tecnologia dei Materiali

    Metodologie didattiche

    Lezioni ex cathedra, attività di gruppo in aula e sopralluoghi esterni, in cantiere e presso laboratori di Prove Materiali ufficiali.

    Metodi di valutazione

    Verifiche intermedie a tema e colloquio finale

    Altre informazioni

    Valutazione del grado di maturazione acquisita e della padronanza degli strumenti e delle conoscenze di base degli argomenti sviluppati durante il Corso di lezioni mediante confronto su problemi semplici e questioni teoriche di base.

    English

    Teaching language

    Italian. English classes could be given for small group of students on request

    Contents

    The classes introduce the students to the real problems linked to the building process. The starting point is the architectural design in all its aspect (with the exception of the financial one). Detailed exam of the project of several structure typologies: r.c., steelì, prestressed concrete, timber and masonry structures will be examined. Material tests according Italian Codes. Nondestructive tests. Structural conception. Management of a construction site: duties and responsibilities. Structural tests. Durability aspects.

    Textbook

    - Allen E., Iano J., Fundamentals of Building Construction: Materials and Methods Wiley

    Training objectives

    This course introduces the students to experimental mechanics, design and critic evaluation of an experimental tests on building materials and structures. Destructive and nondestructive tests are examined with a constant attention to real building processes. The ex cathedra classes are parallel to guided visits to official laboratories and real construction sites. Minimum requisites are fulfilled if the student has knowledge and understanding sufficient to describe a standard building and the tests necessary to define the properties of its construction materials.

    Prerequisite

    Basic elements of structural mechanics and analysis. Elements of materials technology

    Teaching methods

    Interactive classes an guided visits to laboratories and real construction sites.

    Evaluation methods

    Intermediate verifications on specific themes and a final exam

    Others

    Evaluation of the acquired understanding of fundamental concepts of the field of study and ability to apply these concepts in a variety of contexts, in general simple cases.

    facebook logoinstagram buttonyoutube logotype