mail unicampaniaunicampania webcerca

    Daniela PISCITELLI

    Insegnamento di VISUAL DESIGN FOR EMERGENCY

    Corso di laurea magistrale in DESIGN PER L'INNOVAZIONE

    SSD: ICAR/13

    CFU: 4,00

    ORE PER UNITÀ DIDATTICA: 32,00

    Periodo di Erogazione: Primo Quadrimestre

    Italiano

    Lingua di insegnamento

    Italiano

    Contenuti

    Il corso è strutturato in una serie di lezioni frontali alternate a sessioni laboratoriali.
    Lezioni frontali:
    La natura critica del design si pone come interlocutore primo per affrontare i limiti dello sviluppo e le sue discrasie ed aprire a un progetto che possa prefigurare scenari sostenibili in cui il senso profondo del vivere sociale trovi nuove strade e nuove dinamiche per il proprio sviluppo. Le attuali condizioni “al limite” delle società urbane contemporanee esigono un progetto di comunicazione in grado di far fronte a tutti gli stati di anomia permanente e di produrre soluzioni immediate, ma anche prefigurare modelli di comportamento in grado di affrontare le nuove emergenze che la contemporaneità ci sottopone.
    Laboratorio:
    Si affronterà la gestione delle nuove emergenze che la contemporaneità ci sottopone: emergenza ambientale, economica, etica, religiosa, sociale, antropologica, attraverso temi che dovranno condurre a progetti mirati.

    Testi di riferimento

    «Krisis: orientation». vol. 2, vol. 2, Aiap edizioni, ISBN: 788890583933, Diffusione internazionale.
    Sono resi disponibili a cura del docente: pdf delle lezioni.
    Si consigliano inoltre:
    - Piscitelli D. (2016) Per una ecologia dell’erranza, in G. Sinni (a cura di), Design X. Dieci anni di design a San Marino con uno sguardo ai prossimi cento, Quodlibet editore, ISBN 978-88-229-0008-1 Macerata 2016
    - Piscitelli D. (2013) From city landscape to city landscape. Approaches and considerations for a project on sensityve communication, in In: AA.VV. Hiatus II “Blak on White” . Sanserif Creatius SL, ISSN: 23-40-2881 Diffusione internazionale,
    - Piscitelli D. (2013) People’s landsape. In: «Krisis: orientation». vol. 2, vol. 2, Aiap edizioni, ISBN: 788890583933, Diffusione internazionale.
    - Piscitelli D. (2003) Il re è nudo. In: Letizia Bollini, Carlo Branzaglia (a cura di) «No brand more profit. Etica e comunicazione» P. 102-109, Milano: Aiap Edizioni

    Obiettivi formativi

    L’obiettivo del corso è fornire una metodologia agli studenti così da metterli in grado di poter affrontare le problematiche legate alla comunicazione dell’emergenza, intesa, questa, nell’accezione più aperta di “Emergenza permanente”.
    Al termine del corso lo studente deve:
    Conoscere le definizioni aggiornate di "Emergenza Permanente";
    Utilizzare le competenze acquisite per individuare e risolvere problemi legati alle emergenze contemporanee, globali, urbane e sociali;
    Utilizzare gli strumenti dell’Information design che diventano, da questo punto di vista, sostanziali ad una efficace comunicazione, di tipo divulgativo, e che si collocano nell’area del “Design utile”.
    - Essere capace di approcciare al progetto attreverso il punto di vista dello user centered design, cioé ponendo al centro del progetto l'utente finale.
    - Avere acquisito abilità nella gestione dei processi, dei sistemi e delle tecniche di elaborazione della comunicazione. Non ché avere acquisito capacità dialettiche nella presentazione dei progetti e capacità di sintesi nella elaborazione delle presentazione degli stessi.
    - Dimostrare di avere capacità di apprendere.

    Prerequisiti

    Capacità di gestire tutti gli strumenti di rappresentazione e visualizzazione dell’immagine, analogici e digitali, statici e dinamici. Elementi di base della grammatica del vedere, sintassi della composizione. Psicologia della percezione visiva, Teoria del campo, Basic design.

    Metodologie didattiche

    Lezioni ex catedra
    Sessioni laboratoriali.
    Correzioni e verifiche collettive.
    Team working.

    Metodi di valutazione

    Sarà valutato il percorso di crescita per ogni studente.
    Gli studenti saranno seguiti per ogni esercitazione intercorso e per il progetto finale.
    Ogni singolo step avrà una propria valutazione intermedia.
    L’esame verterà sulla valutazione delle esercitazioni singole e del progetto finale di gruppo.
    Saranno valutate le competenze e le abilità previste dall'insegnamento.
    Saranno valutate la capacità di raggiungere l'obiettivo attraverso elaborati orignali e innovativi.
    Voto in trentesimi.

    Altre informazioni

    Le lezioni frontali riguarderanno sia aspetti legati al progetto dell’emergenza, inteso nella sua accezione classica, che invece, emergenza nella sua eccezione ampia. Le sessioni laboratoriali prevedono: esercitazioni mirate su piccoli temi, poste a tradurre in linguaggi visivi dei linguaggi testuali. Il tema d’anno dove, per gruppi, gli studenti sceglieranno un contesto – economico, culturale, religioso, etico, ambientale - sottoposto a desertificazione, per realizzare un progetto in grado di proporre soluzioni concrete. Gli strumenti dell’information design saranno parte preponderante del sistema di comunicazione che verrà progettato.

    Programma del corso

    Le lezioni frontali riguarderanno sia aspetti legati al progetto dell’emergenza, inteso nella sua accezione classica, che invece, emergenza nella sua eccezione ampia. Le sessioni laboratoriali prevedono: esercitazioni mirate su piccoli temi, poste a tradurre in linguaggi visivi dei linguaggi testuali. Il tema d’anno dove, per gruppi, gli studenti sceglieranno un contesto – economico, culturale, religioso, etico, ambientale - sottoposto a desertificazione, per realizzare un progetto in grado di proporre soluzioni concrete. Gli strumenti dell’information design saranno parte preponderante del sistema di comunicazione che verrà progettato.

    English

    Teaching language

    Italian

    Contents

    The course is structured in a series of frontal lessons alternating with laboratory sessions.
    Frontal lessons:
    The critical nature of design is the first interlocutor to face the limits of development and its dyscrasias and open up to a project that can prefigure sustainable scenarios in which the deep sense of social living finds new ways and new dynamics for its development. The current "borderline" conditions of contemporary urban societies require a communication project capable of dealing with all states of permanent anomie and produce immediate solutions, but also prefigure models of behavior that can address the new emergencies that contemporary society submits to us.
    Laboratory:
    The students have to approach the new emergencies that contemporary life submits to us: environmental, economic, ethical, religious, social and anthropological emergencies. They have to design specific artifacts for specific problems.

    Textbook

    «Krisis: orientation». vol. 2, vol. 2, Aiap edizioni, ISBN: 788890583933, Diffusione internazionale.
    From prof.: pdf delle lezioni.

    we also recommend
    - Piscitelli D. (2016) Per una ecologia dell’erranza, in G. Sinni (a cura di), Design X. Dieci anni di design a San Marino con uno sguardo ai prossimi cento, Quodlibet editore, ISBN 978-88-229-0008-1 Macerata 2016
    - Piscitelli D. (2013) From city landscape to city landscape. Approaches and considerations for a project on sensityve communication, in In: AA.VV. Hiatus II “Blak on White” . Sanserif Creatius SL, ISSN: 23-40-2881 Diffusione internazionale,
    - Piscitelli D. (2013) People’s landsape. In: «Krisis: orientation». vol. 2, vol. 2, Aiap edizioni, ISBN: 788890583933, Diffusione internazionale.
    - Piscitelli D. (2003) Il re è nudo. In: Letizia Bollini, Carlo Branzaglia (a cura di) «No brand more profit. Etica e comunicazione» P. 102-109, Milano: Aiap Edizioni

    Training objectives

    The objective of the course is to provide a methodology to the students so as to enable them to address the problems related to emergency communication, understood in the most open sense of "permanent emergency".
    At the end of the course the student must:
    - Know the updated definitions of "Permanent Emergency";
    - Use the skills acquired to identify and solve problems related to contemporary, global, urban and social emergencies;
    - To use the tools of Information Design that become, from this point of view, substantial to an effective communication, of a popular type, and that are placed in the area of "Useful Design".
    - To be able to approach the project from the point of view of user-centered design, i.e. by placing the end user at the centre of the project.
    - To have acquired skills in the management of processes, systems and techniques of communication processing. They have also acquired dialectical skills in project presentation and synthesis skills in project presentation processing.
    - Demonstrate the ability to learn.

    Prerequisite

    Ability to manage all image representation and visualization tools, analog and digital, static and dynamic. Basic elements of the grammar of seeing, the syntax of the composition. Psychology of visual perception, Field theory, Basic design.

    Teaching methods

    Ex catedra lessons.
    Laboratory sessions.
    Collective corrections and checks.
    Team working.

    Evaluation methods

    The growth path for each student will be assessed.
    Students will be followed for each exercise and for the final project.
    Each step will have its own intermediate evaluation.
    The examination will focus on the evaluation of the individual exercises and the final group project.
    The competencies and skills required for teaching will be assessed.
    The ability to achieve the objective through orignal and innovative work will be assessed.
    Rated in thirtieths.

    Others

    The lectures will cover both aspects related to the project of the emergency, understood in its classical meaning, and instead, emergency in its broad exception. The workshop sessions include: targeted exercises on small themes, aimed at translating textual languages into visual languages. The theme of the year where, for groups, students will choose a context - economic, cultural, religious, ethical, environmental - subjected to desertification, to implement a project that can propose concrete solutions. The tools of information design will be a predominant part of the communication system that will be designed.

    Course Syllabus

    The lectures will cover both aspects related to the project of the emergency, understood in its classical meaning, and instead, emergency in its broad exception. The workshop sessions include: targeted exercises on small themes, aimed at translating textual languages into visual languages. The theme of the year where, for groups, students will choose a context - economic, cultural, religious, ethical, environmental - subjected to desertification, to implement a project that can propose concrete solutions. The tools of information design will be a predominant part of the communication system that will be designed.

    facebook logoinstagram buttonyoutube logotype