mail unicampaniaunicampania webcerca

    Alessandra AVELLA

    Insegnamento di LABORATORIO DI DISEGNO E RILIEVO DELL'ARCHITETTURA

    Corso di laurea magistrale a ciclo unico in ARCHITETTURA

    SSD: ICAR/17

    CFU: 10,00

    ORE PER UNITÀ DIDATTICA: 80,00

    Periodo di Erogazione: Primo Quadrimestre

    Italiano

    Lingua di insegnamento

    ITALIANO

    Contenuti

    L’insegnamento illustrerà i fondamenti geometrici e grafici del disegno, in modo da fornire agli studenti gli strumenti per una corretta rappresentazione dello spazio e degli oggetti. Attraverso nozioni teoriche ed esercitazioni pratiche sulle principali tecniche, saranno indagati i principi che consentono il trasferimento su un supporto bidimensionale di forme e spazi tridimensionali.
    Saranno analizzati gli elementi costitutivi dell’architettura ed il corretto modo di rappresentarli.
    Specifiche lezioni ed esercitazioni saranno mirate all’insegnamento dei metodi di rilievo diretto dell’architettura in pianta ed alzato, ed alla restituzione grafica delle misure prelevate.
    Particolare attenzione sarà rivolta alla comprensione del modello mentale dello spazio e delle differenze concettuali alla base delle diverse tecniche di rappresentazione.

    Testi di riferimento

    - M.Docci, M. Gaiani, D. Maestri, Scienza del Disegno, 2011;
    - M. Docci, D. Maestri, Manuale di rilevamento architettonico e urbano, Laterza, Bari 2009.
    - Mo Zell, Corso di Disegno Architettonico, Milano 2009;
    - Manuali UNIMI: Norme per il Disegno Tecnico, Vol I. e Vol. II, U.N.I., Milano

    Obiettivi formativi

    Obiettivo del corso è fornire agli studenti i fondamenti teorici e gli strumenti pratici del disegno inteso come 'segno grafico' attraverso il quale rendere manifesta quella “invenzione di senso” da cui prende l’avvio e con cui si attua qualsiasi attività del pensiero finalizzata ad una funzione progettuale o realizzativa.
    In particolare, al termine del corso, lo studente dovrà acquisire:
    - conoscenza dei principi e dei metodi della scienza della rappresentazione del disegno tradizionale (schizzo, disegno al vero, proiezioni ortogonali);
    - conoscenza delle convenzioni grafiche e delle tecniche di rappresentazione con il metodo delle proiezioni ortogonali;
    - conoscenza di metodi, strumenti e procedure di rilievo architettonico diretto;
    - conoscenza delle problematiche applicative e restitutive dei dati di rilievo architettonico, in rapporto alla scala di restituzione, ai requisiti di accuratezza e precisione, alle finalità del rilievo;
    - capacità di comprendere e descrivere lo spazio architettonico attraverso metodi e convenzioni grafiche appropriate;
    - capacità di utilizzare criticamente metodi, convenzioni e strumenti della rappresentazione architettonica tradizionali secondo i criteri della scienza del disegno, per la gestione del modello geometrico dello spazio architettonico;
    - capacità di riconoscere le problematiche geometrico-rappresentative essenziali per la scelta di corrette procedure di rilievo e di restituzioni dei dati.
    Pertanto, l’insegnamento è finalizzato a stimolare nello studente un ‘pensiero geometrico’ che lo possa orientare nel controllo mentale delle configurazioni spaziali, analizzate e di progetto.

    Prerequisiti

    Conoscenza della geometria piana a livello scolastico

    Metodologie didattiche

    L’insegnamento è strutturato in due parti strettamente correlate: una teorica ed una applicativa.
    La parte teorica sarà svolta attraverso un ciclo di lezioni frontali che forniranno le nozioni di base.
    La parte applicativa, svolta parallelamente alle lezioni teoriche, si articolerà in esercitazioni individuali da svolgersi in aula durante le ore di laboratorio sotto la supervisione del docente ed esperienze di rilievo tradizionale presso la sede del Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale condotte sempre sotto la supervisione del docente.
    La frequenza al corso è obbligatoria nella percentuale minima del 70% per poter accedere all’esame di profitto. La frequenza è registrata dal docente attraverso la raccolta delle firme di presenza.

    Metodi di valutazione

    L’esame consiste in un colloquio orale sugli argomenti trattati. Lo studente deve mostrare un idoneo grado di conoscenza delle cognizioni teoriche relative all’insegnamento e presentare tutti gli elaborati redatti durante il laboratorio.
    La valutazione terrà conto della capacità dello studente di utilizzare il linguaggio tecnico della disciplina, presentare le conoscenze teoriche acquisite, applicare tali conoscenze a specifici casi di studio, comunicare attraverso elaborati grafici redatti in modo corretto, appropriato ed efficace.

    Altre informazioni

    Sono a disposizione degli studenti materiali di supporto didattico (slide proiettate durante le lezioni teoriche e documenti di approfondimento degli argomenti trattati) scaricabili nella sezione “materiale didattico”. Le esercitazioni saranno assegnate e commentate in aula nelle ore di laboratorio. Le tracce delle esercitazioni saranno poi scaricabili nella sezione “materiale didattico”.

    Programma del corso

    DISEGNO
    - Introduzione al disegno ed alle tecniche della rappresentazione;
    - Strumenti del Disegno: gli occhi, le mani, la mente;
    - Disegno a mano libera: lo schizzo estemporaneo, riflessivo e geometrico. Utilizzo e tecniche.
    - I fondamenti della Geometria proiettiva; le operazioni di proiezione e sezione nel piano e nello spazio;
    - Classificazione dei metodi della Geometria descrittiva;
    - Le proiezioni ortogonali o metodo di Monge. Riferimenti nello spazio e riferimento sul quadro del disegno; rappresentazione di punti, figure piane e solide; rappresentazione di oggetti complessi;
    - Rappresentazione dell’architettura in pianta, prospetto e sezione.
    - Convenzioni per la rappresentazione dell’architettura: scale di rappresentazione; Normativa UNI relativa alla rappresentazione; scelta dei piani di sezione; quotatura. Rappresentazione di dettagli architettonici (scale, infissi, ecc.).

    RILIEVO
    - Rilievo dell’architettura con il metodo diretto.
    Elaborazione di eidotipi, prelievo di misure in pianta mediante trilaterazione. Restituzione grafica di piante e sezioni. Prelievo di misure in alzato, restituzione grafica di alzati e dettagli.

    English

    Teaching language

    Italian

    Contents

    The course will illustrate the geometric and graphic basis of drawing, in order to provide students with the tools for a correct representation of space and objects. Through theoretical notions and practical exercises on the main techniques, the principles that allow the transfer of three-dimensional shapes and spaces on a two-dimensional support will be investigated.
    The constituent elements of architecture and the correct way to represent them will be analyzed.
    Specific lessons and exercises will be aimed at teaching the methods of direct survey of the architecture in plan and elevation, and the graphic restitution of the measures taken.
    Particular attention will be paid to the understanding of the mental model of space and the conceptual differences underlying the different techniques of representation.

    Textbook

    - M.Docci, M. Gaiani, D. Maestri, Scienza del Disegno, 2011;
    - M. Docci, D. Maestri, Manuale di rilevamento architettonico e urbano, Laterza, Bari 2009.
    - Mo Zell, Corso di Disegno Architettonico, Milano 2009;
    - Manuali UNIMI: Norme per il Disegno Tecnico, Vol I. e Vol. II, U.N.I., Milano

    Training objectives

    The objective of the course is to provide students with the theoretical foundations and practical tools of the drawing as a “graphic sign” through which to manifest that "invention of meaning" from which any activity of thought, aimed at design or production, begins and takes place.
    In particular, at the end of the course, the student will have to acquire:
    - knowledge of the principles and methods of the science of representation of traditional drawing (sketching, real drawing, orthogonal projections);
    - knowledge of graphic conventions and techniques of representation with the method of orthogonal projections;
    - knowledge of methods, tools and procedures of direct architectural survey;
    - knowledge of the application and restitution problems of the architectural survey data, in relation to the scale of representation, the requirements of accuracy and precision, the purposes of the survey;
    - ability to understand and describe the architectural space through appropriate methods and graphic conventions;
    - ability to critically use methods, conventions and tools of traditional architectural representation according to the criteria of design science, for the management of the geometric model of architectural space;
    - ability to recognize the geometric-representative problems essential for the choice of correct surveying proceduress.
    Therefore, the aim of the course is to stimulate in the student a 'geometric thought' that can guide him in the mental supervision of spatial configurations, analysis configurations and design configurations.

    Prerequisite

    Basic scholastic knowledge of plane geometry

    Teaching methods

    The teaching is structured in two closely related parts: one theoretical and one applicative.
    The theoretical part will be carried out through a cycle of lessons that will provide the basic notions.
    The application part, carried out in parallel with the theoretical lessons, will consist of individual exercises to be carried out in the classroom under the supervision of the teacher, and of the traditional survey activity performed at the headquarters of the Department of Architecture and Industrial Design under the supervision of the teacher.
    Attendance at the course is mandatory in the minimum percentage of 70% to be able to access the final exam. The frequency is recorded by the teacher through the collection of the signatures of presence.

    Evaluation methods

    The final exam consists of an oral interview on the topics studied. The student must show a suitable level of knowledge of the theoretical knowledge related to the teaching and present all the works drawn up during the laboratory.
    The evaluation will take into account the student's ability to use the technical language of the discipline, to present the theoretical knowledge acquired, to apply this knowledge to specific cases of study, to communicate through graphic works drawn up in a correct, appropriate and effective way.

    Others

    Teaching support materials (some slides projected during the theoretical lessons and study documents of the topics) will be downloadable by the students in the "teaching material" section.
    The exercises will be assigned and commented on in the classroom during laboratory hours. The exercises will then be downloaded in the "teaching material" section.

    Course Syllabus

    DRAWING
    - Introduction to the drawing and representation techniques.
    - Drawing tools: eyes, hands, mind;
    - Freehand drawing: extemporaneous, thoughtful and geometrical sketching. Use and techniques.
    - Freehand drawing: drawing tools, use and representation techniques;
    - The theoretical foundations of projective geometry; The projection and section operations in the plane and in the space;
    - Classification of descriptive geometry methods;
    - Orthogonal projections: representation of planes and solid figures; representation of complex objects;
    - Representation of architecture in plane, elevation and section;
    - UNI regulations concerning technical representation, Methods of Dimensioning; Representation of architectural details (stairs, fixtures, etc.).

    SURVEY:
    - Traditional architectural survey: methods, techniques and tools.
    - Planimetric and altimetric survey;
    - Graphic representation of the planimetric and altimetric survey.

    facebook logoinstagram buttonyoutube logotype