mail unicampaniaunicampania webcerca

    Rosanna VENEZIANO

    Insegnamento di SOCIAL DESIGN

    Corso di laurea magistrale in DESIGN PER L'INNOVAZIONE

    SSD: ICAR/13

    CFU: 6,00

    ORE PER UNITÀ DIDATTICA: 48,00

    Periodo di Erogazione: Secondo Quadrimestre

    Italiano

    Lingua di insegnamento

    Italiano

    Contenuti

    Il corso SOCIAL DESIGN mira a trasferire le competenze necessarie per definire un progetto in tutte le sue fasi e ad arricchire la pratica progettuale con un approccio di codesign.
    La tematica del Social Design si muove sull’opportunità di sperimentare strumenti e strategie legate all’innovazione sociale e di configurare nuove visoni produttive ed organizzative.
    Il corso di Social design intende promuovere nuovi modelli di sviluppo e strategie innovative e sostenibili e rivolti all’ambito sociale.
    La pratica della progettazione sociale, nonostante parta con l’obiettivo di risolvere bisogni di una parte di individui con particolari esigenze, nella realtà amina le riflessioni su temi sociali di grande importanza che vengono risolti con la collaborazione e la partecipazione di ampie comunità.

    Testi di riferimento

    Manzini, E.
    (2018). Politiche del quotidiano. Progetti di vita che cambiano il mondo, Roma Che fare edizioni.
    Manzini, E. (2015). Design, when Everybody Designs. An Introduction to Design for Social Innovation. Cambridge MA: MIT Press.
    Manzini, E. (2014). Making things happen: Social innovation and design. Design Issues (30)
    Slavin, K. (2016). Design as Participation: a consideration of design as a form of participation in complex adaptive systems. Journal of Design and Science, Retrieved from http://jods.mitpress.mit.edu/pub/design-as-participation.

    Obiettivi formativi

    L’insegnamento, attraverso strumenti e sperimentazioni si prefigge di fornire conoscenze critiche, interpretative, logiche, pratiche per la definizione di nuovi prodotti e servizi per specifiche aree del design sociale.

    Prerequisiti

    Lo studente dovrà avere la capacità di governare gli strumenti metodologici, critici ed operativi per lo sviluppo di sistemi di prodotto materiale ed immateriale e per la fase di prototipazione.

    Metodologie didattiche

    Il metodo didattico utilizzato è strutturato in lezioni frontali articolate in moduli didattici: lezioni teoriche, seminari, laboratoriali con esercitazioni e con revisioni dei progetti realizzati per il lavoro di fine corso. Gli incontri seminariali sono svolti con designer che operano in ambito sociale, con associazioni e operatori del terzo settore e con comunità. Le tematiche per lo sviluppo del progetto sono definite durante gli incontri e le fasi di codesign

    Metodi di valutazione

    La verifica dell’apprendimento dei contenuti del corso avviene attraverso almeno due prove intermedie individuali e una prova finale sullo sviluppo del lavoro di progetto, svolto da in gruppo.
    Le prove intermedie si prefiggono l’obiettivo di accertare le capacità di comprensione, elavorazione e interpretazione del background di riferimento e consistono nella consegna e nell’esposizione di elaborati grafici e descrittivi, secondo un format concordato. La prova finale si prefigge l’obiettivo di accertare l’apprendimento delle competenze per governare il progetto nel settore di riferimento e consiste nella consegna e nell’esposizione del progetto con elaborati descrittivi, grafici/tecnici e prototipo.
    La valutazione complessiva dell’esame scaturisce dalla valutazione di tutte le prove (intermedie e finale) con una votazione da 18/30esimi a 30/30 esimi

    Altre informazioni

    Il corso prevede incontri con operatori del terzo settore, Associazioni e Fondazioni e l'interazione con altre discipline.

    Programma del corso

    principali argomenti del corso sono:
    - metodologie progettuali attive e partecipative
    - modelli produttivi relativi alla partecipazione attiva delle communities;
    - co-design; co-creation; collective creativity; user-centred design;
    - scenari complessi, definizione e sviluppo;
    - innovazione sociale.

    English

    Teaching language

    Italiano

    Contents

    The SOCIAL DESIGN course aims to transfer the necessary skills to define a project in all its phases and to enrich the design practice with a codesign approach.
    The Social Design theme is based on the opportunity to experiment with tools and strategies related to social innovation and to configure new productive and organizational visions.
    The Social Design course aims to promote new development models and innovative and sustainable strategies aimed at the social sphere.
    The practice of social design, despite starting with the objective of solving the needs of a number of individuals with special needs, in reality amines the reflections on social issues of great importance that are solved with the collaboration and participation of large communities.

    Textbook

    Manzini, E.
    (2018). Politiche del quotidiano. Progetti di vita che cambiano il mondo, Roma Che fare edizion.
    Manzini, E. (2015). Design, when Everybody Designs. An Introduction to Design for Social Innovation. Cambridge MA: MIT Press.
    Manzini, E. (2014). Making things happen: Social innovation and design. Design Issues (30)
    Slavin, K. (2016). Design as Participation: a consideration of design as a form of participation in complex adaptive systems. Journal of Design and Science, Retrieved from http://jods.mitpress.mit.edu/pub/design-as-participation.

    Training objectives

    Through tools and experimentations, the aim of teaching is to provide critical, interpretative, logical and practical knowledge for the definition of new products and services for specific areas of social design.

    Prerequisite

    The minimum knowledge concerns the knowledge of theoretical and practical methods for the product systems and the prototyping development.

    Teaching methods

    The didactic method used is structured in frontal lessons divided into didactic modules: theoretical lessons, seminars, workshops with exercises and reviews of the projects carried out for the work at the end of the course. Seminars are held with designers working in the social field, with associations and operators in the third sector and with communities. The themes for the development of the project are defined during the meetings and the phases of codesign

    Evaluation methods

    The learning verify of the course contents takes place through at least two individual intermediate tests and a final test on the development of the project work, carried out by a group.
    The intermediate tests aim to ascertain the ability to understand, work and interpret the reference background and consist in the delivery and display of graphic and descriptive works, according to an agreed format. The final test aims to ascertain the learning of the skills to govern the project in the field of reference and consists in the delivery and display of the project with descriptive, graphic/technical and prototype drawings.
    The overall evaluation of the examination results from the evaluation of all the tests (intermediate and final) with a score from 18/30ths to 30/30ths.

    Others

    The course includes meetings with third sector operators, Associations and Foundations and interaction with other disciplines.

    Course Syllabus

    The main topics of the course are:
    - active and participatory methodologies
    - production models related to the active participation of communities;
    - co-design; co-creation; collective creativity; user-centred design;
    - complex scenarios, definition and development;
    - social innovation.

    facebook logoinstagram buttonyoutube logotype